L'oggetto del contratto tra determinabilità e necessaria determinatezza