PARMENIDE E L'ORA. ESSERE ETERNO TEMPO