Il teatro di Perreira: il dolore della sperimentazione