L'INTERPRETAZIONE HEGELIANA DI PARMENIDE