L'antiromanzo sterniano tra umorismo e sensibilità