Antonio Franconi emigrò in Francia a metà del XVIII secolo e lì si distinse per maestria, caparbietà e imprenditorialità. Esordì come ammaestratore di animali, riuscendo a trasformare uccelli, cavalli e muletti in attrazione popolare di successo. Verso la fine del secolo, le sue qualità vennero notate dai migliori teatri di Parigi, come il Théâtre Feydeau e il Théâtre de l’Opéra che più volte adottarono in scena alcuni dei suoi animali addestrati. Grazie alla conoscenza del londinese Philip Astley, Franconi ripensò l’organizzazione dei suoi spettacoli, trasformandoli in esibizioni più complesse e contribuendo a far nascere la moderna accezione di “circo”. Argomento ancora poco dibattuto restano le tournée itineranti della famiglia Franconi. Si trattava di esibizioni equestri e giochi acrobatici anche conosciuti come “spectacles de curiosité” e che servirono da modello alle successive imprese circensi. Il contributo proposto tratta le vicende della famiglia Franconi, proponendole come uno dei primi esempi di circo moderno, gestiti da un italiano all’estero.

Un artista italiano in Francia: il circo di Antonio Franconi a Parigi

Elisa Cazzato
2022-01-01

Abstract

Antonio Franconi emigrò in Francia a metà del XVIII secolo e lì si distinse per maestria, caparbietà e imprenditorialità. Esordì come ammaestratore di animali, riuscendo a trasformare uccelli, cavalli e muletti in attrazione popolare di successo. Verso la fine del secolo, le sue qualità vennero notate dai migliori teatri di Parigi, come il Théâtre Feydeau e il Théâtre de l’Opéra che più volte adottarono in scena alcuni dei suoi animali addestrati. Grazie alla conoscenza del londinese Philip Astley, Franconi ripensò l’organizzazione dei suoi spettacoli, trasformandoli in esibizioni più complesse e contribuendo a far nascere la moderna accezione di “circo”. Argomento ancora poco dibattuto restano le tournée itineranti della famiglia Franconi. Si trattava di esibizioni equestri e giochi acrobatici anche conosciuti come “spectacles de curiosité” e che servirono da modello alle successive imprese circensi. Il contributo proposto tratta le vicende della famiglia Franconi, proponendole come uno dei primi esempi di circo moderno, gestiti da un italiano all’estero.
Dalle piazze alle corti. Storie di giochi e spettacoli tra '700 e '800.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Dalle piazze alle corti_Cazzato.pdf

non disponibili

Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Accesso chiuso-personale
Dimensione 223.55 kB
Formato Adobe PDF
223.55 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/5012119
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact