Le designazioni dello straniero nelle lingue indoeuropee antiche spesso, e significativamente, intrecciate con quelle dell’‘ospite’ o del ‘nemico’ sono state più volte studiate da diverse prospettive disciplinari. Sul piano etimologico, alcuni termin i centrali di questo complesso campo semantico basti pensare al greco xenos e al latino hostis risultano tutt’ora di derivazione poco chiara, e il loro significato originario è di conseguenza discusso. Una riflessione su altri nomi dello straniero, linguisticamente più trasparenti, nelle culture antiche può aiutare a orientarsi fra le vecchie e nuove interpretazioni etimologiche di questi termini.

Estranei, commensali, nuovi venuti: i nomi dello straniero nelle lingue classiche e indoeuropee

Roberto Batisti
2020

Abstract

Le designazioni dello straniero nelle lingue indoeuropee antiche spesso, e significativamente, intrecciate con quelle dell’‘ospite’ o del ‘nemico’ sono state più volte studiate da diverse prospettive disciplinari. Sul piano etimologico, alcuni termin i centrali di questo complesso campo semantico basti pensare al greco xenos e al latino hostis risultano tutt’ora di derivazione poco chiara, e il loro significato originario è di conseguenza discusso. Una riflessione su altri nomi dello straniero, linguisticamente più trasparenti, nelle culture antiche può aiutare a orientarsi fra le vecchie e nuove interpretazioni etimologiche di questi termini.
Figure dell’altro. Identità, alterità, stranierità
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
1_Batisti_def.pdf

non disponibili

Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Accesso chiuso-personale
Dimensione 591.77 kB
Formato Adobe PDF
591.77 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/5004398
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact