Dalle opere dada e surrealiste, indicative dell'interesse di alcuni autori per il tema dell’alchimia, alle produzioni di alcuni tra i più importanti esponenti delle neoavanguardie degli anni Sessanta e Settanta, fino alle ricerche recenti di alcuni significativi artisti e artiste delle ultime generazioni, il libro restituisce il quadro articolato di una mostra che restituisce la relazione che da sempre lega l’arte alla chimica degli elementi e alle trasformazioni della materia.

Conversazione: Giulia Rispoli e Nina Canell

Giulia Rispoli
2021

Abstract

Dalle opere dada e surrealiste, indicative dell'interesse di alcuni autori per il tema dell’alchimia, alle produzioni di alcuni tra i più importanti esponenti delle neoavanguardie degli anni Sessanta e Settanta, fino alle ricerche recenti di alcuni significativi artisti e artiste delle ultime generazioni, il libro restituisce il quadro articolato di una mostra che restituisce la relazione che da sempre lega l’arte alla chimica degli elementi e alle trasformazioni della materia.
Nulla è perduto. Arte e materia in trasformazione
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/5004173
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact