Nagorno-Karabakh: il congelamento di un conflitto