Comunicare non è solo dare informazioni o conoscenze oggettive, ma istituire una relazione che è ricca di implicazioni che vanno molto al di là del mero contenuto informativo di ciò che si dice. Seguendo la pragmatica linguistica, e in particolare la filosofia di Paul Grice, possiamo chiamare “implicature conversazionali” quelle implicazioni che non sono di carattere logico ma sono ugualmente necessarie per un’adeguata comprensione di ciò che viene detto. La corretta comprensione di tali “implicature” è indispensabile in ogni forma di conversazione, e per questo essa è estremamente utile anche nel campo della comunicazione in ambito medico. Communicating is not only providing information or objective knowledge, but establishing a relation too, which is rich in implications that go far beyond the mere informative content of what we are saying. According to linguistic pragmatics, and in particular to Paul Grice’s philosophy, we can call “conversational implicatures” the implications which are not logical consequences but nevertheless are needed to properly understand what one says. The adequate understanding of such “implicatures” is essential in every kind of conversation, and therefore it is extremely useful also in the field of medical communication.

Cura e comunicazione

PERISSINOTTO, Luigi
2014

Abstract

Comunicare non è solo dare informazioni o conoscenze oggettive, ma istituire una relazione che è ricca di implicazioni che vanno molto al di là del mero contenuto informativo di ciò che si dice. Seguendo la pragmatica linguistica, e in particolare la filosofia di Paul Grice, possiamo chiamare “implicature conversazionali” quelle implicazioni che non sono di carattere logico ma sono ugualmente necessarie per un’adeguata comprensione di ciò che viene detto. La corretta comprensione di tali “implicature” è indispensabile in ogni forma di conversazione, e per questo essa è estremamente utile anche nel campo della comunicazione in ambito medico. Communicating is not only providing information or objective knowledge, but establishing a relation too, which is rich in implications that go far beyond the mere informative content of what we are saying. According to linguistic pragmatics, and in particular to Paul Grice’s philosophy, we can call “conversational implicatures” the implications which are not logical consequences but nevertheless are needed to properly understand what one says. The adequate understanding of such “implicatures” is essential in every kind of conversation, and therefore it is extremely useful also in the field of medical communication.
Comunicare in medicina. L'arte della relazione
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
COMUNICARE IN MEDICINA_CANDIOTTO_TARCA_DEFINITIVO.pdf

embargo fino al 15/10/2016

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Accesso chiuso-personale
Dimensione 939.2 kB
Formato Adobe PDF
939.2 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/42120
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact