Non solo OBOR per Mosca: il corridoio con Azerbaigian e Iran.