Romanzo egiziano ambientato negli anni Quaranta. Racconta la tragica vicenda di una famiglia poverissima di Karnak, un villaggio arretrato che si trova accanto all'omonimo complesso templare dell'epoca faronica sulla riva orientale di Luxor in Alto Egitto. Da bambino Mustafa era emigrato in Sudan per lavorare nei campi militari inglesi e da adulto si trasferisce in Palestina, dove lavora come magazziniere sempre in una base militare britannica. Il padre muore, e la madre e la sorella devono affrontare la vita da sole. La giovane sposa un uomo violento che si suiciderà e lei stessa poi morirà di parto dopo avere dato alla luce una bambina. A seguito della Nakba, la sconfitta araba nella guerra in Palestina del 1948, Mustafa torna a Karnak. Si occupa della madre anziana e della nipotina orfana. Una volta cresciuta, la nipote stessa si innamora del figlio del ricco e colto capo del villaggio. La ragazza rimane incinta e Mustafa la uccide. Il romanzo denuncia l'arretratezza economica e culturale dell'Alto Egitto: vecchie tradizioni e superstizioni; la violenza contro le donne e la discriminazione di genere.

Yahya Taher Abdallah, Il collare e il bracciale (romanzo egiziano)

ZANELLI P
2000

Abstract

Romanzo egiziano ambientato negli anni Quaranta. Racconta la tragica vicenda di una famiglia poverissima di Karnak, un villaggio arretrato che si trova accanto all'omonimo complesso templare dell'epoca faronica sulla riva orientale di Luxor in Alto Egitto. Da bambino Mustafa era emigrato in Sudan per lavorare nei campi militari inglesi e da adulto si trasferisce in Palestina, dove lavora come magazziniere sempre in una base militare britannica. Il padre muore, e la madre e la sorella devono affrontare la vita da sole. La giovane sposa un uomo violento che si suiciderà e lei stessa poi morirà di parto dopo avere dato alla luce una bambina. A seguito della Nakba, la sconfitta araba nella guerra in Palestina del 1948, Mustafa torna a Karnak. Si occupa della madre anziana e della nipotina orfana. Una volta cresciuta, la nipote stessa si innamora del figlio del ricco e colto capo del villaggio. La ragazza rimane incinta e Mustafa la uccide. Il romanzo denuncia l'arretratezza economica e culturale dell'Alto Egitto: vecchie tradizioni e superstizioni; la violenza contro le donne e la discriminazione di genere.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10278/3742703
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact