Nell'immaginario collettivo Gengis Khan è il più famigerato conquistatore della storia dell'Eurasia. Le cronache ne hanno forgiato un'immagine leggendaria, che sfiora quella degli eroi della classicità, e le fonti più antiche ci raccontano di una nascita e di un'infanzia dai contorni mitologici. Ma le nebbie del mito si diradano via via che avanzano le conquiste, ed è così che Gengis Khan entra nella storia: prepotentemente. Dopo aver riunificato tutte le tribù dei Mongoli, in soli vent'anni conquisterà il nord della Cina, l'intera Asia Centrale, la Persia e la Siberia, giungendo sino alle porte dell'Europa e preparando il terreno per un'età dell'oro di scambi e commerci che per ben più di un secolo unirono la Cina al Mediterraneo e all'Europa.

Gengis Khan

Simone Cristoforetti
Writing – Original Draft Preparation
2021

Abstract

Nell'immaginario collettivo Gengis Khan è il più famigerato conquistatore della storia dell'Eurasia. Le cronache ne hanno forgiato un'immagine leggendaria, che sfiora quella degli eroi della classicità, e le fonti più antiche ci raccontano di una nascita e di un'infanzia dai contorni mitologici. Ma le nebbie del mito si diradano via via che avanzano le conquiste, ed è così che Gengis Khan entra nella storia: prepotentemente. Dopo aver riunificato tutte le tribù dei Mongoli, in soli vent'anni conquisterà il nord della Cina, l'intera Asia Centrale, la Persia e la Siberia, giungendo sino alle porte dell'Europa e preparando il terreno per un'età dell'oro di scambi e commerci che per ben più di un secolo unirono la Cina al Mediterraneo e all'Europa.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Cristoforetti_Gengis_Khan.pdf

non disponibili

Descrizione: file pdf dell'editore della versione finale per la stampa
Tipologia: Documento in Pre-print
Licenza: Accesso chiuso-personale
Dimensione 772.24 kB
Formato Adobe PDF
772.24 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/3740922
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact