Sullo sfondo della letteratura dedicata al rapporto tra intellettuali e Prima Guerra Mondiale, viene studiato il caso di Ludwig Wittgenstein, dando particolare risalto (a) alle motivazioni che lo spinsero ad arruolarsi volontario; (b) al significato che l'esperienza bellica ebbe per la sua vita e, soprattutto, per la sua filosofia. Da quest'ultimo punto di vista, si offrono alcune considerazioni sul rapporto tra la partecipazione alla guerra e la composizione del "Tractatus logico-philosophicus" e alcune indicazioni su come leggere le annotazioni dei cosiddetti "Diari segreti".

"Il momento migliore per lavorare, ora, è mentre pelo le patate". Wittgenstein, la guerra e la filosofia

Luigi Perissinotto
2021

Abstract

Sullo sfondo della letteratura dedicata al rapporto tra intellettuali e Prima Guerra Mondiale, viene studiato il caso di Ludwig Wittgenstein, dando particolare risalto (a) alle motivazioni che lo spinsero ad arruolarsi volontario; (b) al significato che l'esperienza bellica ebbe per la sua vita e, soprattutto, per la sua filosofia. Da quest'ultimo punto di vista, si offrono alcune considerazioni sul rapporto tra la partecipazione alla guerra e la composizione del "Tractatus logico-philosophicus" e alcune indicazioni su come leggere le annotazioni dei cosiddetti "Diari segreti".
Ludwig Wittgenstein e la grande guerra
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
PERISSINOTTO.BOZZE1Wittgenstein.pdf

non disponibili

Descrizione: Libro completo (con mio articolo)
Tipologia: Documento in Pre-print
Licenza: Accesso chiuso-personale
Dimensione 3.72 MB
Formato Adobe PDF
3.72 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10278/3740471
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact