L'articolo presenta un grppo di ceramiche architettoniche, sostanzialmente inedite, murate sulla facciata della chiesa di Sant'Agostino a Grottammare (AP). Il contesto si data intono al 1520 e costituisce un'interessante associazione di maioliche italiane, provenienti da Faenza e Deruta. L'articolo discute i singoli pezzi attraverso confronti e cerca di spiegare il significato del contesto dal punto di vista della composizione tipologica e del significato simbolico.

I "bacini" ceramici della chiesa di Sant'Agostino a Grottammare (AP)

Sauro Gelichi
2020

Abstract

L'articolo presenta un grppo di ceramiche architettoniche, sostanzialmente inedite, murate sulla facciata della chiesa di Sant'Agostino a Grottammare (AP). Il contesto si data intono al 1520 e costituisce un'interessante associazione di maioliche italiane, provenienti da Faenza e Deruta. L'articolo discute i singoli pezzi attraverso confronti e cerca di spiegare il significato del contesto dal punto di vista della composizione tipologica e del significato simbolico.
Studi in omaggio a Giorgio Bejor
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
eb_st_cp_est_14-Gelichi.pdf

embargo fino al 15/03/2023

Descrizione: articolo principale
Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Accesso gratuito (solo visione)
Dimensione 7.28 MB
Formato Adobe PDF
7.28 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10278/3737507
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact