La Corte d’appello di Milano, con sentenza n. 758/2020, è tornata ad affermare che deve essere riconosciuto in Italia un provvedimento straniero di affidamento in kafala di una persona minorenne al tempo del rilascio del nulla osta, consentendone così il ricongiungimento familiare. Tale possibilità non può essere invece accordata alla persona che in detto momento abbia già raggiunto la maggiore età.

Ricongiungimento familiare e kafala: rilevanza della minore o maggiore età del makful al momento del nulla osta

Arianna Vettorel
2020

Abstract

La Corte d’appello di Milano, con sentenza n. 758/2020, è tornata ad affermare che deve essere riconosciuto in Italia un provvedimento straniero di affidamento in kafala di una persona minorenne al tempo del rilascio del nulla osta, consentendone così il ricongiungimento familiare. Tale possibilità non può essere invece accordata alla persona che in detto momento abbia già raggiunto la maggiore età.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/3737283
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact