Il presente studio tratta dell’esperienza della lettura del testo poetico in modalità testuali peculiari, che coinvolgono la spazialità e la sfera emozionale del lettore-fruitore. In particolare, si intende approfondire il carattere di esperienza del testo poetico in Realtà Aumentata (RA) e, particolarmente, illustrare due casi studio: il progetto di “Poesia di strada in Realtà Aumentata” ideato e realizzato a Macerata e L’Aquila da Giuliana Guazzaroni per Adam Accademia di Macerata, nonché “Between Page and Screen” un libro di poesia in Realtà Aumentata, creato da Amaranth Borsuk e Brad Bouse (Siglio Press, 2012).

Poesia e nuovi media. Il caso della Realtà Aumentata

Katiuscia Darici
2018

Abstract

Il presente studio tratta dell’esperienza della lettura del testo poetico in modalità testuali peculiari, che coinvolgono la spazialità e la sfera emozionale del lettore-fruitore. In particolare, si intende approfondire il carattere di esperienza del testo poetico in Realtà Aumentata (RA) e, particolarmente, illustrare due casi studio: il progetto di “Poesia di strada in Realtà Aumentata” ideato e realizzato a Macerata e L’Aquila da Giuliana Guazzaroni per Adam Accademia di Macerata, nonché “Between Page and Screen” un libro di poesia in Realtà Aumentata, creato da Amaranth Borsuk e Brad Bouse (Siglio Press, 2012).
Poesia e nuovi media
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/3729069
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact