Il termine ney, oppure nāy, indica genericamente un flauto diffuso in tutte le musiche d'arte del mondo mediorientale e centroasiatico: se il termine è lo stesso, lo strumento è, però, radicalmente differente da un'area all'altra, un po' come accade per le stesse musiche d'arte, dette ovunque maqām ma poi diverse fra loro. Ce ne parla Giovanni De Zorzi, suonatore di ney e docente di Etnomusicologia all'Università Ca' Foscari di Venezia.

"Ascoltando il flauto ney" in "appunti del MAO" https://www.youtube.com/watch?v=kQjea_KCrI4

Giovanni De Zorzi
2020

Abstract

Il termine ney, oppure nāy, indica genericamente un flauto diffuso in tutte le musiche d'arte del mondo mediorientale e centroasiatico: se il termine è lo stesso, lo strumento è, però, radicalmente differente da un'area all'altra, un po' come accade per le stesse musiche d'arte, dette ovunque maqām ma poi diverse fra loro. Ce ne parla Giovanni De Zorzi, suonatore di ney e docente di Etnomusicologia all'Università Ca' Foscari di Venezia.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Link 3.pdf

accesso aperto

Descrizione: Link al video su YouTube https://www.youtube.com/watch?v=kQjea_KCrI4
Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Accesso libero (no vincoli)
Dimensione 15.9 kB
Formato Adobe PDF
15.9 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10278/3727260
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact