Il creatore e la ferita di Adone: Joyce con Shakespeare