Alcune riflessioni sul “Vocativo Inverso” tra pragmatica e sintassi.