L’economia aziendale è una scienza che elabora le conoscenze e le teorie utili per il governo economico di organizzazioni e sistemi sociali all’interno dei quali si svolge un’attività economica. Per apprezzare appieno la portata di questa disciplina è fondamentale comprendere il significato dei due termini che la compongono, ossia “economia” ed “azienda”. Al concetto di economia, e più nello specifico, dell’agire economico della persona è dedicato il paragrafo 1.1. La vita dell’uomo infatti è, da sempre, caratterizzata dal sorgere di bisogni e dalla ricerca del loro appagamento. La nascita ed il progressivo sviluppo dell’attività economica trova fondamento proprio nella necessità di soddisfare i bisogni dell’uomo che con il trascorrere del tempo sono diventati sempre più articolati e complessi (paragrafo 1.1.1) e dipendono dal consumo e dall’utilizzo di beni (paragrafo 1.1.2). A tal riguardo avremo modo di vedere come ogni teoria economica, proprio perché orientata a studiare il comportamento umano, richiede la definizione di una teoria dei bisogni e dei processi decisionali sui quali si articola l’attività di produzione e consumo. Il paragrafo 1.1.3 sarà dedicato alla presentazione dei principali modelli sviluppati negli studi economici per definire le caratteristiche dei processi decisionali distinguendo, da un lato i processi decisionali individuali — ovvero adottati dalle singole persone — e dall’altro quelli collettivi, ossia sviluppati all’interno delle organizzazioni. Proprio il concetto di organizzazione, e a seguire quello di azienda, costituiscono il contenuto principale del paragrafo 1.2. L’attività economia di produzione e consumo — oggetto del paragrafo 1.2.1 — nelle società contemporanee, infatti, è svolta in misura prevalente all’interno di istituti di diversa natura, costituiti per agevolare le modalità di soddisfacimento dei bisogni delle persone. I principali istituti nei quali si svolge l’attività economica sono descritti nel paragrafo 1.2.2 e saranno ripresi in maniera più approfondita — nei loro tratti distintivi — nel capitolo 2. Lo svolgimento dell’attività economica (di produzione) realizzata nelle organizzazioni richiede la disponibilità e l’impiego di una moltitudine di fattori da impiegare nella produzione. Tra i vari fattori produttivi necessari per lo svolgimento dell’attività economica, tuttavia, nella tradizione degli studi aziendali, il lavoro e il capitale assumono un ruolo centrale nelle organizzazioni, tanto da essere considerati “condizioni primarie di produzione” come avremo modo di vedere nel paragrafo 1.2.3. Accanto al capitale e al lavoro, tuttavia, gli studi aziendali hanno riconosciuto, nel corso degli anni, l’affermarsi di un’ulteriore condizione fondamentale di produzione, identificata nella “conoscenza”. La conoscenza rappresenta oggi la principale condizione di produzione capace di spiegare il successo o l’insuccesso aziendale, i cui risvolti hanno dato origine alla così detta Knowledge Based View che sarà presentata nel paragrafo 1.3.1. Diventa a questo punto fondamentale comprendere il ruolo assunto dalla conoscenza e gli impatti che essa genera all’interno delle aziende al fine di consentirne un utilizzo razionale in modo che possa diventare patrimonio aziendale e non solo delle persone che in essa vi operano. Numerosi sono gli studi che hanno affrontato questi temi che saranno oggetto di approfondimento nel paragrafo 1.3.2. Proprio la centralità assunta dalla conoscenza nei processi aziendali ha portato allo sviluppo di una serie servizi basati sullo scambio e sulla condivisione di informazioni per l’utilizzo di un determinato bene. Tali servizi sono divenuti ormai parte integrante del nostro vivere quotidiano e delle nostre esperienze di consumo e rappresentano l’oggetto di studio della cosiddetta “sharing economy”, o economia della condivisione. Questi servizi e le motivazioni che hanno portato alla loro diffusione nel mercato saranno affrontati nella parte terminale del presente capitolo e in particolare nel paragrafo 1.3.3.

L'economia aziendale

Moreno Mancin;Maurizio Massaro
2019

Abstract

L’economia aziendale è una scienza che elabora le conoscenze e le teorie utili per il governo economico di organizzazioni e sistemi sociali all’interno dei quali si svolge un’attività economica. Per apprezzare appieno la portata di questa disciplina è fondamentale comprendere il significato dei due termini che la compongono, ossia “economia” ed “azienda”. Al concetto di economia, e più nello specifico, dell’agire economico della persona è dedicato il paragrafo 1.1. La vita dell’uomo infatti è, da sempre, caratterizzata dal sorgere di bisogni e dalla ricerca del loro appagamento. La nascita ed il progressivo sviluppo dell’attività economica trova fondamento proprio nella necessità di soddisfare i bisogni dell’uomo che con il trascorrere del tempo sono diventati sempre più articolati e complessi (paragrafo 1.1.1) e dipendono dal consumo e dall’utilizzo di beni (paragrafo 1.1.2). A tal riguardo avremo modo di vedere come ogni teoria economica, proprio perché orientata a studiare il comportamento umano, richiede la definizione di una teoria dei bisogni e dei processi decisionali sui quali si articola l’attività di produzione e consumo. Il paragrafo 1.1.3 sarà dedicato alla presentazione dei principali modelli sviluppati negli studi economici per definire le caratteristiche dei processi decisionali distinguendo, da un lato i processi decisionali individuali — ovvero adottati dalle singole persone — e dall’altro quelli collettivi, ossia sviluppati all’interno delle organizzazioni. Proprio il concetto di organizzazione, e a seguire quello di azienda, costituiscono il contenuto principale del paragrafo 1.2. L’attività economia di produzione e consumo — oggetto del paragrafo 1.2.1 — nelle società contemporanee, infatti, è svolta in misura prevalente all’interno di istituti di diversa natura, costituiti per agevolare le modalità di soddisfacimento dei bisogni delle persone. I principali istituti nei quali si svolge l’attività economica sono descritti nel paragrafo 1.2.2 e saranno ripresi in maniera più approfondita — nei loro tratti distintivi — nel capitolo 2. Lo svolgimento dell’attività economica (di produzione) realizzata nelle organizzazioni richiede la disponibilità e l’impiego di una moltitudine di fattori da impiegare nella produzione. Tra i vari fattori produttivi necessari per lo svolgimento dell’attività economica, tuttavia, nella tradizione degli studi aziendali, il lavoro e il capitale assumono un ruolo centrale nelle organizzazioni, tanto da essere considerati “condizioni primarie di produzione” come avremo modo di vedere nel paragrafo 1.2.3. Accanto al capitale e al lavoro, tuttavia, gli studi aziendali hanno riconosciuto, nel corso degli anni, l’affermarsi di un’ulteriore condizione fondamentale di produzione, identificata nella “conoscenza”. La conoscenza rappresenta oggi la principale condizione di produzione capace di spiegare il successo o l’insuccesso aziendale, i cui risvolti hanno dato origine alla così detta Knowledge Based View che sarà presentata nel paragrafo 1.3.1. Diventa a questo punto fondamentale comprendere il ruolo assunto dalla conoscenza e gli impatti che essa genera all’interno delle aziende al fine di consentirne un utilizzo razionale in modo che possa diventare patrimonio aziendale e non solo delle persone che in essa vi operano. Numerosi sono gli studi che hanno affrontato questi temi che saranno oggetto di approfondimento nel paragrafo 1.3.2. Proprio la centralità assunta dalla conoscenza nei processi aziendali ha portato allo sviluppo di una serie servizi basati sullo scambio e sulla condivisione di informazioni per l’utilizzo di un determinato bene. Tali servizi sono divenuti ormai parte integrante del nostro vivere quotidiano e delle nostre esperienze di consumo e rappresentano l’oggetto di studio della cosiddetta “sharing economy”, o economia della condivisione. Questi servizi e le motivazioni che hanno portato alla loro diffusione nel mercato saranno affrontati nella parte terminale del presente capitolo e in particolare nel paragrafo 1.3.3.
Economia aziendale tra tradizione e innovazione
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
01_libro_Cap1_compressed.pdf

non disponibili

Descrizione: File compresso capitolo 1
Tipologia: Documento in Pre-print
Licenza: Accesso chiuso-personale
Dimensione 7.29 MB
Formato Adobe PDF
7.29 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10278/3721217
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact