Il saggio ripercorre la vicenda musicale del Conservatorio di N. S. della Solitaria di Napoli fra '600 e '700 attraverso la consultazione di fonti inedite presenti nell'archivio storico dell’Ente morale della Solitaria. Il Conservatorio della Solitaria accolse nel corso dei secoli uno stuolo di musicisti tra i più rappresentativi della città quali Alessandro Scarlatti, Cristoforo Caresana, Gaetano Veneziano, Pietro Marchitelli, Giuseppe De Bottis, prestigiose maestranze chiamate ad impreziosire le differenti liturgie o a curare la formazione musicale delle educande e delle figlie ospiti.

Cerimoniali musicali presso il Conservatorio di Nuestra Señora della Soledad di Napoli

Angela Fiore
2013-01-01

Abstract

Il saggio ripercorre la vicenda musicale del Conservatorio di N. S. della Solitaria di Napoli fra '600 e '700 attraverso la consultazione di fonti inedite presenti nell'archivio storico dell’Ente morale della Solitaria. Il Conservatorio della Solitaria accolse nel corso dei secoli uno stuolo di musicisti tra i più rappresentativi della città quali Alessandro Scarlatti, Cristoforo Caresana, Gaetano Veneziano, Pietro Marchitelli, Giuseppe De Bottis, prestigiose maestranze chiamate ad impreziosire le differenti liturgie o a curare la formazione musicale delle educande e delle figlie ospiti.
Fiesta y Cerimonia en la corte virreinal de Napoles (siglos XVI y XVII)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Cerimoniali_CEEH.pdf

non disponibili

Dimensione 1.95 MB
Formato Adobe PDF
1.95 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/3717191
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact