Il saggio ripercorre la vicenda musicale del Conservatorio di N. S. della Solitaria di Napoli fra '600 e '700 attraverso la consultazione di fonti inedite presenti nell'archivio storico dell’Ente morale della Solitaria. Il Conservatorio della Solitaria accolse nel corso dei secoli uno stuolo di musicisti tra i più rappresentativi della città quali Alessandro Scarlatti, Cristoforo Caresana, Gaetano Veneziano, Pietro Marchitelli, Giuseppe De Bottis, prestigiose maestranze chiamate ad impreziosire le differenti liturgie o a curare la formazione musicale delle educande e delle figlie ospiti.

Cerimoniali musicali presso il Conservatorio di Nuestra Señora della Soledad di Napoli

Angela Fiore
2013

Abstract

Il saggio ripercorre la vicenda musicale del Conservatorio di N. S. della Solitaria di Napoli fra '600 e '700 attraverso la consultazione di fonti inedite presenti nell'archivio storico dell’Ente morale della Solitaria. Il Conservatorio della Solitaria accolse nel corso dei secoli uno stuolo di musicisti tra i più rappresentativi della città quali Alessandro Scarlatti, Cristoforo Caresana, Gaetano Veneziano, Pietro Marchitelli, Giuseppe De Bottis, prestigiose maestranze chiamate ad impreziosire le differenti liturgie o a curare la formazione musicale delle educande e delle figlie ospiti.
Fiesta y Cerimonia en la corte virreinal de Napoles (siglos XVI y XVII)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Cerimoniali_CEEH.pdf

non disponibili

Dimensione 1.95 MB
Formato Adobe PDF
1.95 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10278/3717191
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact