Il futuro è un fatto culturale: cultura versus transcultura