Costanti pragmatiche e variazioni linguistiche nella divulgazione scientifica: un caso di "parallelismo triangolare"