Proposta per un'analisi strutturale della "terza lingua"