La Corpus Linguistics contribuisce a una vasta gamma di studi attraverso la raccolta computerizzata di grandi quantità di dati empirici che aiutano a far luce sui diversi aspetti delle varietà linguistiche. Da circa quindici anni essa si avvale anche dei dati relativi a un particolare tipo di utenti della lingua: gli apprendenti. I cosiddetti Learner Corpora sono dunque il risultato di tecnologie e metodi della tradizionale linguistica dei corpora applicati allo studio delle varietà d’apprendimento. Per studiosi di linguistica applicata e specialisti di didattica delle lingue si tratta di un’importante risorsa, utile a sviluppare sillabi più efficaci, attività e materiali appositamente studiati per affrontare in modo mirato le caratteristiche specifiche della lingua target. Nuove prospettive si aprono inoltre nei campi delle metodologie, della formazione degli insegnanti, della lessicografia L2, dell’apprendimento informatizzato (CALL) e dello sviluppo di strumenti per l’elaborazione del linguaggio naturale (NLP). Il presente contributo intende analizzare le potenzialità della didattica corpus-based nella classe di italiano: qual è la situazione attuale? Quali le sfide da affrontare? Quali le ricadute dirette e indirette sulle metodologie e sul processo d’apprendimento/insegnamento? Come cambia il ruolo del docente e come quello dell’apprendente? Questi i quesiti in esame, senza tralasciare le perplessità sollevate da taluni studiosi e alcune ipotesi pratiche per possibili soluzioni.

Corpus linguistics e didattica dell'italiano. I learner corpora nella classe di lingue

CASANI, EMANUELE
2018

Abstract

La Corpus Linguistics contribuisce a una vasta gamma di studi attraverso la raccolta computerizzata di grandi quantità di dati empirici che aiutano a far luce sui diversi aspetti delle varietà linguistiche. Da circa quindici anni essa si avvale anche dei dati relativi a un particolare tipo di utenti della lingua: gli apprendenti. I cosiddetti Learner Corpora sono dunque il risultato di tecnologie e metodi della tradizionale linguistica dei corpora applicati allo studio delle varietà d’apprendimento. Per studiosi di linguistica applicata e specialisti di didattica delle lingue si tratta di un’importante risorsa, utile a sviluppare sillabi più efficaci, attività e materiali appositamente studiati per affrontare in modo mirato le caratteristiche specifiche della lingua target. Nuove prospettive si aprono inoltre nei campi delle metodologie, della formazione degli insegnanti, della lessicografia L2, dell’apprendimento informatizzato (CALL) e dello sviluppo di strumenti per l’elaborazione del linguaggio naturale (NLP). Il presente contributo intende analizzare le potenzialità della didattica corpus-based nella classe di italiano: qual è la situazione attuale? Quali le sfide da affrontare? Quali le ricadute dirette e indirette sulle metodologie e sul processo d’apprendimento/insegnamento? Come cambia il ruolo del docente e come quello dell’apprendente? Questi i quesiti in esame, senza tralasciare le perplessità sollevate da taluni studiosi e alcune ipotesi pratiche per possibili soluzioni.
Nella classe di italiano come lingua seconda/straniera
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
13. CASANI,E_Corpus_linguistics_e_didattica_dell'italiano.pdf

non disponibili

Descrizione: Articolo principale
Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Accesso chiuso-personale
Dimensione 135.07 kB
Formato Adobe PDF
135.07 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/3708349
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact