Il contributo analizza l'episodio del bombardamento del soffitto della chiesa degli Scalzi dal punto di vista della storia conservativa e della storia della critica d'arte, mettendo in evidenza come il soffitto realizzato da Giambattista Tiepolo dopo la sua distruzione acquisì un progressivo rilievo critico e di apprezzamento, mentre parallelamente la discussione sulla sua sorte materiale divenne terreno per sollevare l'attenzione sulla dispersione di molte opere dell'artista a causa di strappi e stacchi non autorizzati dallo Stato.

“Stanno tanto bene e sono veramente di pubblico godimento”: i pennacchi di Tiepolo tra critica d’arte e vicende conservative

Piva Chiara
2017-01-01

Abstract

Il contributo analizza l'episodio del bombardamento del soffitto della chiesa degli Scalzi dal punto di vista della storia conservativa e della storia della critica d'arte, mettendo in evidenza come il soffitto realizzato da Giambattista Tiepolo dopo la sua distruzione acquisì un progressivo rilievo critico e di apprezzamento, mentre parallelamente la discussione sulla sua sorte materiale divenne terreno per sollevare l'attenzione sulla dispersione di molte opere dell'artista a causa di strappi e stacchi non autorizzati dallo Stato.
Tiepolo e la prima guerra mondiale: dagli Scalzi alle Gallerie dell’Accademia
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Estratto Tiepolo in bozza.pdf

Open Access dal 21/02/2021

Descrizione: Estratto Tiepolo in bozza
Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Accesso chiuso-personale
Dimensione 472.47 kB
Formato Adobe PDF
472.47 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/3697122
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact