La biblioteca manoscritta di Daniele Barbaro: raccolta, uso e dispersione di una collezione veneziana