Il testo affronta le modalità del linguaggio figurato tra alto e basso medio evo, vedendone l'evoluzione dalle forme semplificate dei secoli altomedievali all'articolazione ricca e piena di messaggi che si afferma a partire dalla lotta per le investiture per raggiungere poi la massima vivacità nella dialettica esplicita e forte che segnò i rapporti fra istituzioni comunali, impero e papato, con moduli, tecniche e tipologie differenti ma in relazione con i bisogni della propaganda e del formarsi di un'opinione pubblica.

Comunicare con le figure

ORTALLI, Gherardo
2004

Abstract

Il testo affronta le modalità del linguaggio figurato tra alto e basso medio evo, vedendone l'evoluzione dalle forme semplificate dei secoli altomedievali all'articolazione ricca e piena di messaggi che si afferma a partire dalla lotta per le investiture per raggiungere poi la massima vivacità nella dialettica esplicita e forte che segnò i rapporti fra istituzioni comunali, impero e papato, con moduli, tecniche e tipologie differenti ma in relazione con i bisogni della propaganda e del formarsi di un'opinione pubblica.
Arti e storia nel Medioevo, III, Del vedere: pubblici, forme e funzioni
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Figure.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Licenza non definita
Dimensione 6.76 MB
Formato Adobe PDF
6.76 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/30651
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact