La figura del filosofo cinico Menippo di Gadara diviene nelle opere di Luciano il protagonista di imprese straordinarie e incredibili. Nell’Icaromenippo, superando insieme la sapiente ingegnosità di Dedalo e il folle volo di Icaro, egli sale fin sulla luna e giunge in cielo tra gli dei. L’obiettivo è l’osservazione satirica della vita sulla terra da una specola d’eccezione che permette una visione straniante della realtà e lo smascheramento delle ambizioni umane. Come la creazione lucianea è costituita da una mixis inestricabile di elementi della tradizione poetica e letteraria, così l’eroe della satira, alla ricerca della verità sempre sfuggente, è fatto di una molteplicità di ‘virtù’, spesso paradossali e contraddittorie. Sulle tracce della commedia, da uomo qualunque ma anche da straniero che sta ai margini della società e che critica i valori convenzionali, Menippo osa indossare i panni degli eroi del mito, sperimenta strane metamorfosi e arriva addirittura ad assumere ruoli che di norma sono riservati agli dei. Il testo greco e la traduzione sono qui accompagnati da un saggio introduttivo e da un commento che indagano e descrivono le particolari dinamiche della satira lucianea. Sono illustrate le caratteristiche e le funzioni dei suoi protagonisti attraverso la ricerca dei motivi e dei paradigmi – dall’epica alla commedia, da Socrate ai Cinici – che agiscono nel testo per il pubblico di Luciano all’epoca della Seconda Sofistica, e successivamente per i lettori e gli autori della tradizione satirica europea.

Luciano di Samosata. Icaromenippo

CAMEROTTO, Alberto
2009

Abstract

La figura del filosofo cinico Menippo di Gadara diviene nelle opere di Luciano il protagonista di imprese straordinarie e incredibili. Nell’Icaromenippo, superando insieme la sapiente ingegnosità di Dedalo e il folle volo di Icaro, egli sale fin sulla luna e giunge in cielo tra gli dei. L’obiettivo è l’osservazione satirica della vita sulla terra da una specola d’eccezione che permette una visione straniante della realtà e lo smascheramento delle ambizioni umane. Come la creazione lucianea è costituita da una mixis inestricabile di elementi della tradizione poetica e letteraria, così l’eroe della satira, alla ricerca della verità sempre sfuggente, è fatto di una molteplicità di ‘virtù’, spesso paradossali e contraddittorie. Sulle tracce della commedia, da uomo qualunque ma anche da straniero che sta ai margini della società e che critica i valori convenzionali, Menippo osa indossare i panni degli eroi del mito, sperimenta strane metamorfosi e arriva addirittura ad assumere ruoli che di norma sono riservati agli dei. Il testo greco e la traduzione sono qui accompagnati da un saggio introduttivo e da un commento che indagano e descrivono le particolari dinamiche della satira lucianea. Sono illustrate le caratteristiche e le funzioni dei suoi protagonisti attraverso la ricerca dei motivi e dei paradigmi – dall’epica alla commedia, da Socrate ai Cinici – che agiscono nel testo per il pubblico di Luciano all’epoca della Seconda Sofistica, e successivamente per i lettori e gli autori della tradizione satirica europea.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2009IcaromenippoCamerotto.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Accesso chiuso-personale
Dimensione 693.82 kB
Formato Adobe PDF
693.82 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10278/30412
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact