Questo contributo intende proporre una riflessione sui vantaggi che la teoria linguistica formale può portare all’insegnamento delle lingue in generale e del latino in particolare. Il paragrafo 1 individua alcune problematiche dell’insegnamento del latino, e si sofferma sulle nuove prospettive offerte dall’approccio comparativo. Il paragrafo 2 introduce la nozione di sintagma, i paragrafi 3-4 propongono degli esempi di sintassi nominale latina ripensati in chiave comparativa e adattati alle esigenze dell’insegnamento. In particolare, il paragrafo 3 presenta un’analisi dei dimostrativi, mentre nel paragrafo 4 si vedrà che è possibile ripensare la questione della libertà dell’ordine delle parole.

I vantaggi dell'approccio comparativo all'insegnamento delle lingue

IOVINO, Rossella;CARDINALETTI, Anna;GIUSTI, Giuliana
2012-01-01

Abstract

Questo contributo intende proporre una riflessione sui vantaggi che la teoria linguistica formale può portare all’insegnamento delle lingue in generale e del latino in particolare. Il paragrafo 1 individua alcune problematiche dell’insegnamento del latino, e si sofferma sulle nuove prospettive offerte dall’approccio comparativo. Il paragrafo 2 introduce la nozione di sintagma, i paragrafi 3-4 propongono degli esempi di sintassi nominale latina ripensati in chiave comparativa e adattati alle esigenze dell’insegnamento. In particolare, il paragrafo 3 presenta un’analisi dei dimostrativi, mentre nel paragrafo 4 si vedrà che è possibile ripensare la questione della libertà dell’ordine delle parole.
Disegnare il futuro con intelligenza antica. L'insegnamento del latino e del greco antico in Italian e nel mondo
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
cap_27_iovino.pdf

accesso aperto

Tipologia: Abstract
Licenza: Licenza non definita
Dimensione 67.83 kB
Formato Adobe PDF
67.83 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/30309
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact