Come rane in uno stagno: la diffusione del modello