Una delle maggiori difficoltà che si incontrano nell’implementare un modello di perequazione a livello comunale riguarda il calcolo della spesa comunale standard, ovvero il fabbisogno di risorse necessarie a finanziare i livelli essenziali delle prestazioni erogate dai comuni. Le proposte che sono state finora avanzate per stimare questo aggregato non sembrano soddisfacenti, e ciò costituisce un aspetto critico alla luce del fatto che i trasferimenti statali ai comuni rappresentano ancora una rilevante fonte di entrata per questi enti. Al fine di superare queste limitazioni, in questo lavoro viene proposto un nuovo metodo di calcolo della spesa comunale standard. Partendo dalla specificazione di un modello teorico del comportamento dei comuni si mostra innanzitutto che la spesa comunale corrente dipende anche da alcune componenti delle entrate dell’ente e non solo dalle caratteristiche socio-economiche del territorio comunale. Stimando econometricamente la forma ridotta del modello teorico, la spesa standard è poi calcolata assegnando alle variabili esplicative che non sono rappresentative di un reale fabbisogno di spesa, come, ad esempio, la disponibilità di risorse finanziarie, dei valori standard uguali per tutti i comuni. Si presentano infine i risultati dell’applicazione del metodo proposto con riferimento ai comuni del Veneto.

Decisioni di spesa e spesa standard dei comuni: un approccio integrato

RIZZI, Dino;ZANETTE, Michele
2007

Abstract

Una delle maggiori difficoltà che si incontrano nell’implementare un modello di perequazione a livello comunale riguarda il calcolo della spesa comunale standard, ovvero il fabbisogno di risorse necessarie a finanziare i livelli essenziali delle prestazioni erogate dai comuni. Le proposte che sono state finora avanzate per stimare questo aggregato non sembrano soddisfacenti, e ciò costituisce un aspetto critico alla luce del fatto che i trasferimenti statali ai comuni rappresentano ancora una rilevante fonte di entrata per questi enti. Al fine di superare queste limitazioni, in questo lavoro viene proposto un nuovo metodo di calcolo della spesa comunale standard. Partendo dalla specificazione di un modello teorico del comportamento dei comuni si mostra innanzitutto che la spesa comunale corrente dipende anche da alcune componenti delle entrate dell’ente e non solo dalle caratteristiche socio-economiche del territorio comunale. Stimando econometricamente la forma ridotta del modello teorico, la spesa standard è poi calcolata assegnando alle variabili esplicative che non sono rappresentative di un reale fabbisogno di spesa, come, ad esempio, la disponibilità di risorse finanziarie, dei valori standard uguali per tutti i comuni. Si presentano infine i risultati dell’applicazione del metodo proposto con riferimento ai comuni del Veneto.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
NL_DSE_Rizzi_Zanette_08_07.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Accesso gratuito (solo visione)
Dimensione 405.89 kB
Formato Adobe PDF
405.89 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10278/26499
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact