Logica riconoscimento e spirito: Hegel e il linguaggio