Ugo Foscolo e la resistenza delle lettere