L'identità okinawana tra invenzione, percezione e memoria