La riflessione sulla crisi modernista