Il reimpiego di frammenti altomedievali nel pulpito della cattedrale di Modena