A proposito del testamento di Marc Bloch